Segreti in cucina
Vedi altri Segreti in cucina

Meglio il forno statico o ventilato per le nostre torte?

Creata da La Redazione il
Meglio il forno statico o ventilato per le nostre torte?

Se anche voi siete confuse con le opzione offerte dai forni di nuova generazione, tenete a mente che le modalità da tenere fondamentalmente a mente sono due: forno statico o forno ventilato. La prima opzione attiva il gas che riscalda il forno da sotto, da sopra o dai lati; la seconda aggiunge una ventola, garantendo che il calore raggiunga uniformemente ogni angolo dell’elettrodomestico. Il risultato sono due tipi di cotture diverse, da scegliere in base al tipo di ricetta che si vuole preparare.

 

Quando utilizzare il forno statico?

Al giorno d’oggi tutti i forni si scaldano tramite resistenze elettriche o grazie al fuoco a gas posto sul fondo: il cibo cuoce per irraggiamento, ovvero le parti che si cuoceranno per prime sono quelle poste più vicino alla fonte di calore. In generale, il forno statico al contrario del forno ventilato riscalda lentamente, garantendo una piena cottura delle pietanze anche al loro interno. Per questi motivi questa tipologia di cottura è indicata per tutti quei cibi che richiedono tempi lunghi per la lievitazione, come il pane, la pizza e le focacce, oltre a tutti i dolci lievitati.

Adatti alla cottura statica sono, inoltre, tutte le tipologie di meringhe, che devono asciugare molto lentamente a una temperatura molto bassa.

 

DIVENTA MAESTRA DELLE CROSTATE
SCOPRI LA COMMUNITY DI DOLCIDEE E PARTECIPA!

Quando utilizzare il forno ventilato?

La cottura ventilata è diventata popolare con l’avvento dei forni elettrici, ma come funziona? L’attivazione di una ventola diffonde uniformemente il calore, permettendo quindi una cottura con tempi e temperature minori. Il forno ventilato è da preferire al forno statico per quelle pietanze che devono risultare croccanti fuori e morbide all’interno, come gli sformati.

In generale, il forno ventilato non è adatto per dolci che necessitano di una lunga lievitazione, proprio perché una cottura veloce non ne consentirebbe la crescita.

Naturalmente, la cottura ventilata è invece particolarmente adatta per i dolci che dovrebbero avere un cuore morbido, come i cremini ascolani, ma anche per i biscotti se desiderate che risultino più teneri.

 

Cottura delle torte: forno statico o ventilato?

In generale, sono molte le torte che possono essere cotte sia nel forno statico che ventilato, magari riducendo la temperatura indicata di circa 20° C e tenendo d’occhio il tempo di cottura, perché potrebbe essere minore. 



La tua valutazione
Vota ora
Media (Tot. voti:8)
54321

Vedi anche...

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrata! È facilissimo!
Entra nel mondo Dolcidee... con noi amerai i dolci ancora di più!


Commenti (11)

nonnapeppa39
nonnapeppa39 il

è sempre un dilemma

mamma0760
mamma0760 il

bell'articolo

labart85
labart85 il

grazie

kaila31
kaila31 il

Utile

anna_pv325
anna_pv325 il

Grazie per i consigli

rosi89
rosi89 il

Grazie per i consigli

Mammalu46
Mammalu46 il

Grazie dei consigli. Il forno ventilato lo uso pochissimo

topino14
topino14 il

Il mio forno è solo statico quindi uso sempre quella modalità, ma mi piacerebbe cambiarlo e prenderlo che sia anche ventilato

cioccolato7
cioccolato7 il

Utilizzo il forno statico.

fedirosima
fedirosima il

🖒per il forno statico

mickycri
mickycri il

Interessante