RICETTE DELLE DOLCINE
Vedi altre ricette
PrecedenteSuccessiva

NEPITELLE

Creata da cipinamia il
NEPITELLE

 6 persone
 Elaborata
 30 min.

Ingredienti

  • 125 goccia/e zucchero
  • 1 un pizzico cannella
  • 50 goccia/e mandorle pelate
  • 250 goccia/e uvetta
  • 1 un pò di mosto cotto
  • 500 goccia/e farina
  • 1 un pezzo di scorza di limone
  • 120 goccia/e burro
  • 3 uova
  • 50 goccia/e cioccolato grattugiato

Ammollate l`uvetta in acqua fredda. Tritate le mandorle non troppo fini. In un robot da cucina lavorate la farina con il burro, 50 g di zucchero, le uova intere e la scorza di limone grattugiata. Stendete la pasta con il mattarello piuttosto alta, poi ricavatene dei dischi di 10 cm di diametro. Scolate l`uvetta e mescolatela al cioccolato, lo zucchero, la cannella e le mandorle. Unite il mosto cotto e mescolate l`impasto. Disponete un po` di ripieno su ogni disco di pasta; ricavate dalla pasta avanzata delle strisce e disponetele a griglia sul ripieno, saldandole ai bordi rialzati. Cuocete in forno preriscaldato a 150° per circa mezz`ora. Lasciate raffreddare, poi servite.Le nepitelle sono dolci tradizionali Calabresi, delle provincie di Catanzaro e di Crotone, tipici della festività della Pasqua, preparati con noci, mandorle, fichi, vino cotto, cioccolato e spezie. Il loro nome deriva dal termine latino nepitedum, che significa orlo e palpebre degli occhi; la forma di questi dolci, infatti, ricorda la palpebra di un occhio chiuso. Le nepitelle, nel dialetto locale vengono chiamate anche nepiteddhi, nepite, nepitejie, e sono dolci che possono essere conservati abbastanza a lungo.


La tua valutazione
Vota ora
Media (Tot. voti:0)
54321

Vedi anche...

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrata! È facilissimo!
Entra nel mondo Dolcidee... con noi amerai i dolci ancora di più!


Commenti (2)

mgraziam
mgraziam il

Beh, vai nella tua pagina personale ('Entra nella pagina personale'), vai su 'Le tue ricette', trova questa e premi 'Modifica', puoi fare le correzioni e poi dare di nuovo 'Invia'. Complimenti per le ricette, sono proprio quelle tradizionali, che meraviglia (io sono di Cosenza).

cipinamia
cipinamia il

N.B. Scusate, ma nel caricare la ricetta ho sbagliato ad inserire la quantità "grammi" al posto di "goccia/e" che appare scritta nella ricetta