Il forum dolcidee

Torna al Forum
La Redazione

Le Vacanze da BAMBINE :D

Creata da La Redazione il
Pollice suPollice su
+3 (TOT. VOTI 3)
10
257
3 anni
Buongiorno Dolce Community!

Oggi inizia un bel weekend di riposo :D
Qualcuna di noi ha già organizzato una gita fuori città e qualcuna di noi non vede l'ora di dedicarsi un po' alla casa e agli affetti e alle pantofole <3

Ma cosa aspettavate da bambine? Qual'era l'evento estivo più atteso quando eravamo piccole?

Sentitevi libere di ricordare insieme a noi le belle vacanze estive, i cuginetti e le zie e le nonne :D
Sarà bello citare i dolci che ci preparavano e le abitudini che ora passeremo ai nostri bambini!

Lasciateci dunque in commento un pezzetto della vostra infanzia estiva, sarà divertente conoscerci anche attraverso le abitudini famigliari.

Vi auguriamo uno splendido weekend di relax e freschetto e vi lasciamo questa meravigliosa Chocolate Naked Cake per darvi la giusta ispirazione ;) fateci sapere se la proverete durante queste vacanze!

Un abbraccio grande!
La Redazione


Per accedere qui devi essere registrato!

È facilissimo! Entra nel mondo Dolcidee... con noi amerai i dolci ancora di più!


Risposte (10)

concy1960
concy1960 il
Le mie vacanze estive di bambina iniziavano a fine Luglio e terminavano intorno al 20 di Agosto. Le trascorrevo in Calabria, sul mar Jonio, nella casa di mia Nonna. Il divertimento nasceva già alla partenza di sera, in treno, in quanto il viaggio avveniva assieme ad un mio cuginetto coetaneo con il quale, passavo poi la maggior parte delle giornate una volta giunti a destinazione. Ricordo che trascorrevamo tutta la notte svegli, nel treno, per poter giocare! La mattina, prima di recarci alla spiaggia, la colazione non era quella classica con caffellatte, bensì, una freschissima "panzanella" su friselle!!!! Calcolavamo i secondi impiegati per digerirla allo scopo di arrivare all'ora esatta in cui non sarebbe stato più pericoloso fare il bagno a mare! Bagno che iniziava alle 10 e......non finiva prima che le rispettive mamme ci urlassero, come ossesse, di uscire dall'acqua!!!! Il pomeriggio riposino, ognuno nelle proprie case; poi la cena e infine la passeggiata serale/notturna sul lungomare. Qui andavamo ad ascoltare la musica, a ballare insieme ai grandi ( entrata gratis ) sulle classiche rotonde sul mare. Mangiavamo gelati e noccioline, facevame i dispetti alle nostre Nonne ed agli altri bambini. L'evento clou dell'estate era la festa di San Rocco ( 16 Agosto ). La mattina si svolgeva religiosamente con la processione, la banda e la Santa Messa. Il pomeriggio, seconda processione con banda, ma poi la statua del Santo veniva posta su una barca/peschereccio, doveve potevano salire anche altre persone e veniva portata al largo, facendo un giro per il mare. Dopodiché rientrava ed era riportata in chiesa. La sera la festa procedeva con bancarelle, giochi, giostre. Il giorno precedente, ossia, il giorno dell' Assunzione, si festeggiava in egual modo, ma senza portare però, la statua della Madonnina nel mare. Il 17 Agosto, si terminava con la Festa del Mare. Si nuovo bancarelle e giostre, ma la sera si esibivano sulla piazza del Municipio, i cantanti già famosi. Io ricordo gli spettacoli di Rita Pavone, dei Rokes ( la band di Shal Shapiro )
della povera Mia Martini e molti altri ancora oggi sulla cresta dell'onda.
Ecco il ricordo delle vacanze della mia infanzia, quando ci era compagna la nostra ingenuità....... C😌ncy 🙋🏻
anna_pv325
anna_pv325 il
concy1960
Le mie vacanze estive di bambina iniziavano a fine Luglio e terminavano intorno al 20 di Agosto. Le trascorrevo in Calabria, sul mar Jonio, nella casa di mia Nonna. Il divertimento nasceva già alla partenza di sera, in treno, in quanto il viaggio avveniva assieme ad un mio cuginetto coetaneo con il quale, passavo poi la maggior parte delle giornate una volta giunti a destinazione. Ricordo che trascorrevamo tutta la notte svegli, nel treno, per poter giocare! La mattina, prima di recarci alla spiaggia, la colazione non era quella classica con caffellatte, bensì, una freschissima "panzanella" su friselle!!!! Calcolavamo i secondi impiegati per digerirla allo scopo di arrivare all'ora esatta in cui non sarebbe stato più pericoloso fare il bagno a mare! Bagno che iniziava alle 10 e......non finiva prima che le rispettive mamme ci urlassero, come ossesse, di uscire dall'acqua!!!! Il pomeriggio riposino, ognuno nelle proprie case; poi la cena e infine la passeggiata serale/notturna sul lungomare. Qui andavamo ad ascoltare la musica, a ballare insieme ai grandi ( entrata gratis ) sulle classiche rotonde sul mare. Mangiavamo gelati e noccioline, facevame i dispetti alle nostre Nonne ed agli altri bambini. L'evento clou dell'estate era la festa di San Rocco ( 16 Agosto ). La mattina si svolgeva religiosamente con la processione, la banda e la Santa Messa. Il pomeriggio, seconda processione con banda, ma poi la statua del Santo veniva posta su una barca/peschereccio, doveve potevano salire anche altre persone e veniva portata al largo, facendo un giro per il mare. Dopodiché rientrava ed era riportata in chiesa. La sera la festa procedeva con bancarelle, giochi, giostre. Il giorno precedente, ossia, il giorno dell' Assunzione, si festeggiava in egual modo, ma senza portare però, la statua della Madonnina nel mare. Il 17 Agosto, si terminava con la Festa del Mare. Si nuovo bancarelle e giostre, ma la sera si esibivano sulla piazza del Municipio, i cantanti già famosi. Io ricordo gli spettacoli di Rita Pavone, dei Rokes ( la band di Shal Shapiro )
della povera Mia Martini e molti altri ancora oggi sulla cresta dell'onda.
Ecco il ricordo delle vacanze della mia infanzia, quando ci era compagna la nostra ingenuità....... C😌ncy 🙋🏻
Concy ai rispecchiano uguale le mie vacanze da bambina ,cambiano i luoghi e i santi patronali con chiusura di cantanti famosi ,come i nomadi con il primo cantante che ci a lasciati da tempo ,Mango ,Marcella bella ,etc etc ,le mie destinazione erano Puglia e Basilicata ....bei ricordi 😍😍😍
concy1960
concy1960 il
Ho dimenticato un particolare: il bel colore fucsia della bougainvillea sul balcone di casa di mia Nonna.
La Redazione
La Redazione il
concy1960
Le mie vacanze estive di bambina iniziavano a fine Luglio e terminavano intorno al 20 di Agosto. Le trascorrevo in Calabria, sul mar Jonio, nella casa di mia Nonna. Il divertimento nasceva già alla partenza di sera, in treno, in quanto il viaggio avveniva assieme ad un mio cuginetto coetaneo con il quale, passavo poi la maggior parte delle giornate una volta giunti a destinazione. Ricordo che trascorrevamo tutta la notte svegli, nel treno, per poter giocare! La mattina, prima di recarci alla spiaggia, la colazione non era quella classica con caffellatte, bensì, una freschissima "panzanella" su friselle!!!! Calcolavamo i secondi impiegati per digerirla allo scopo di arrivare all'ora esatta in cui non sarebbe stato più pericoloso fare il bagno a mare! Bagno che iniziava alle 10 e......non finiva prima che le rispettive mamme ci urlassero, come ossesse, di uscire dall'acqua!!!! Il pomeriggio riposino, ognuno nelle proprie case; poi la cena e infine la passeggiata serale/notturna sul lungomare. Qui andavamo ad ascoltare la musica, a ballare insieme ai grandi ( entrata gratis ) sulle classiche rotonde sul mare. Mangiavamo gelati e noccioline, facevame i dispetti alle nostre Nonne ed agli altri bambini. L'evento clou dell'estate era la festa di San Rocco ( 16 Agosto ). La mattina si svolgeva religiosamente con la processione, la banda e la Santa Messa. Il pomeriggio, seconda processione con banda, ma poi la statua del Santo veniva posta su una barca/peschereccio, doveve potevano salire anche altre persone e veniva portata al largo, facendo un giro per il mare. Dopodiché rientrava ed era riportata in chiesa. La sera la festa procedeva con bancarelle, giochi, giostre. Il giorno precedente, ossia, il giorno dell' Assunzione, si festeggiava in egual modo, ma senza portare però, la statua della Madonnina nel mare. Il 17 Agosto, si terminava con la Festa del Mare. Si nuovo bancarelle e giostre, ma la sera si esibivano sulla piazza del Municipio, i cantanti già famosi. Io ricordo gli spettacoli di Rita Pavone, dei Rokes ( la band di Shal Shapiro )
della povera Mia Martini e molti altri ancora oggi sulla cresta dell'onda.
Ecco il ricordo delle vacanze della mia infanzia, quando ci era compagna la nostra ingenuità....... C😌ncy 🙋🏻
Ciao Concy è sempre un piacere leggerti.
Hai fatto una perfetta cartolina delle vacanze Italiane di noi bambine :')
Bellissima! Vi trovate anche voi, Dolcine? <3

Un buon weekend a tutte!
concy1960
concy1960 il
La Redazione
Ciao Concy è sempre un piacere leggerti.
Hai fatto una perfetta cartolina delle vacanze Italiane di noi bambine :')
Bellissima! Vi trovate anche voi, Dolcine? <3

Un buon weekend a tutte!
* Prego! Auguro anch'io un lieto weekend a tutte voi: Dolcine e Redazione! * 🙋🏻🌈
patriziagarritani
patriziagarritani il
Bellissimo racconto Concetta! E poi .....ci sono io. Quando ero bambina i mei genitori non avevano possibilità economiche e tutti i loro sacrifici (e quanti) erano tutti dedicati per farci studiare e darci un futuro migliore. E ci sono riusciti peccato però che sono entrambi morti prematuramente e non si sono potuti godere i bei risultati dovuti ai loro sacrifici. Ma sono sicura che sono anime felici e da lassù ci guardano e continuano a proteggerci. Mi dispiace se il mio racconto non è stato gioioso ma questa è la vita è raccontarsi agli altri in sincerità serve comunque a farci crescere. Un abbraccio forte a te alla redazione ed a tutta la community.
concy1960
concy1960 il
patriziagarritani
Bellissimo racconto Concetta! E poi .....ci sono io. Quando ero bambina i mei genitori non avevano possibilità economiche e tutti i loro sacrifici (e quanti) erano tutti dedicati per farci studiare e darci un futuro migliore. E ci sono riusciti peccato però che sono entrambi morti prematuramente e non si sono potuti godere i bei risultati dovuti ai loro sacrifici. Ma sono sicura che sono anime felici e da lassù ci guardano e continuano a proteggerci. Mi dispiace se il mio racconto non è stato gioioso ma questa è la vita è raccontarsi agli altri in sincerità serve comunque a farci crescere. Un abbraccio forte a te alla redazione ed a tutta la community.
* Bellissimo anche il tuo racconto, Patrizia. Non è detto che si debbano per forza narrare storie allegre tutte le volte..... Anzi, quelle velate di tristezza ci aiutano a meglio comprendere gli altri, a farci capire che non tutti hanno avuto un'esistenza gioiosa e semplice. Comunque, credo che i tuoi genitori dal bellissimo posto in cui si trovano ora, siano contenti dei traguardi da voi raggiunti grazie ai loro sacrifici.... Ti abbraccio forte! *
luanak
luanak il
Le mie vacanze da bambina le trascorrevo in Molise, il paese di mia mamma. Con i nonni facevano tutti gli anni un viaggio che allora mi sembrava interminabile. Ricordo che la voglia di rivedere i parenti e ritrovare le amiche era sempre tanta. Quasi tutti i giorni si andava a trovare uno zio o un amico, la maggir parte delle volte il campagna. Mi piaceva stare a guardare le rane negli stagni, raccogliere i gelsi e tornare a casa con le mani e la bocca dipinte di viola... tornavano sempre a casa con uova, verdura, frutta e qualche volta con qualche *povera* gallina... Quanto tempo è passato ma i bei ricordi restano sempre nel nostro cuore...
patriziagarritani
patriziagarritani il
Concetta grazie sei dolcissima come sempre amica mia. Ti bacio
topino14
topino14 il
Ciao a tutte le mie vacanze erano al mare a Viareggio per circa un mese. No vedevo l ' ora di rivedere i miei amici del mare dopo un anno e di giocare sulla spiaggia a biglie a sacchettino in attesa del bagno delle undici. Un paio d ' ore a mollo e poi vai pranzo dove appena finito iniziava il conto alla rovescia x poter far di nuovo il bagno. Nell' attesa o un pisolino o una gita in pineta con le bici prese a nolo. Poi bagno e merenda a base di gelato e frutta. dopo cena una bella passeggiata sul lungomare gustando una granita alla menta. Il giorno più atteso il 15 agosto x fare i gavettoni (le secchiate in passeggiata e i palloncini sul bagnasciuga). Ora da qualche anno vietati. Buon week end a tutte e complimenti per ciò che avete condiviso, sia cose allegre che non mi fa proprio piacere leggere per conoscervi un pochino di più