RICETTE DELLE DOLCINE
Vedi altre ricette
PrecedenteSuccessiva

Cassatelle di Agira

Creata da nopales79 il
Cassatelle di Agira

 10 persone
 Facile
 25 min.

Ingredienti

  • 3 kg Farina
  • 1,8 kg Zucchero
  • 1,3 kg Sugna
  • 4 (nessuna) Uova
  • 1 q.b Acqua
  • 1,3 kg Mandorle
  • 0.9 kg Cacao amaro
  • 3 Limoni
  • 1 q.b Farina di ceci o di grano duro

Preparazione impasto:
Sugna e farina vanno mescolate bene insieme, aggiungere dunque le uova sbattute con lo zucchero prima, e aggiungere acqua quanto basta, al fine di ottenere un impasto che può essere stirato con un mattarello.


Preparazione ripieno:Triturare insieme mandorle e bucce di limone. In una pentola mettere insieme acqua, mandorle triturate e zucchero, portando ad ebollizione con fiamma bassa. A questo punto aggiungere il cacao, a poco a poco, per ottene un impasto omogeneo. Aggiungere dunque la farina, sempre un pò alla volta, fino ad ottenere un impasto regolare e morbido. Lasciare a cottura per 5-10 minuti, mescolando continuamente.

Infine formare delle mezzelune dentro cui andra' l'impasto, e ripiegarle su se stesse.
Mettere in forno a T 200 gradi e farle stare circa 5 minuti.
Quindi quando freddano spolverare con zucchero a velo e servire.Le Cassatelle di Agira sono dolci tipici del cuore della Sicilia. In particolare le loro origini sono da ricercarsi nella città di Agira, nell'ennese, dove con cura e maestria si creano da centinaia di anni questi dolci. La loro forma è una mezzaluna di pasta frolla, con un cuore ripieno di un impasto di cacao, mandorle tritate, farina di ceci, zucchero e scorza di limone essiccata, con eventuale aggiunta di cannella. Per completare, il dolce viene spolverato con zucchero a velo


La tua valutazione
Vota ora
Media (Tot. voti:0)
54321

Vedi anche...

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrata! È facilissimo!
Entra nel mondo Dolcidee... con noi amerai i dolci ancora di più!


Commenti (2)

pippa73
pippa73 il

11 settembre 2018

BENE!!!!!

buona giornata e buon lavoro, dolcina....


^_^

vannasiciliana
vannasiciliana il

scusa non è troppo lo zucchero e lo strutto?