RICETTE DELLE DOLCINE
Vedi altre ricette
PrecedenteSuccessiva

ANIME BEATE O "VECCHIERELLE"

Creata da cipinamia il
ANIME BEATE O "VECCHIERELLE"

 10 persone
 Facile
 20 min.

Ingredienti

  • 500 g farina
  • 10 uova
  • 1/2 l acqua
  • 1 kg sugna
  • 1 sale
  • 1 crema pasticcera
  • 1 marmellata di ciliege o mostarda d'uva

Fate bollire l'acqua con un pizzico di sale ed aggiungete gradualmente la farina, girando in continuazione con un cucchiaio di legno fino a quando la pasta ottenuta non tenderà a staccarsi dalla pentola. Toglietela dal fuoco, fatela raffreddare e versatela in un piatto dove sono state sbattute le uova. Amalgamate il tutto e versate, quindi, su un piatto di marmo o legno inumidito con olio d'oliva. Con le mani leggermente bagnate d'olio formate delle pallottole oblunghe ad un'estremità delle quali praticherete un piccolo foro, infilandovi il dito. Friggetele una per volta nella sugna bollente; ma a metà cottura sollevatele e praticatevi un'incisione al centro, seguendo la circonferenza, con un coltello bene affilato. Rituffatele nella padella, a fuoco non molto forte, fino a quando acquisteranno un bel colore d'oro antico. Ponetele ritte in un piatto, lasciando le parti con le cavità in alto e cospargendole di zucchero. Versate poi su ognuna di esse mezza cucchiaiata di crema e, al di sopra, un cucchiaino di mostarda, o solo marmellata.Nella tradizione calabrese sono tipici i dolci fatti a mano, attraverso un'arte tramandata da generazione in generazione. I dolci calabresi venivano offerti nel passato come segno di saluto, venivano esposti nelle feste patronali e nelle fiere, tutte espressioni dei sentimenti puri del popolo contadino calabrese.


La tua valutazione
Vota ora
Media (Tot. voti:0)
54321

Vedi anche...

Per poter lasciare il tuo commento devi essere registrata! È facilissimo!
Entra nel mondo Dolcidee... con noi amerai i dolci ancora di più!